Medicina
Integrata

Medicina Slow Age ed Epigenetica

Grazie alla Medicina Slow Age, puoi rallentare l’invecchiamento migliorando la qualità della vita e ottimizzando le performance psicofisiche in funzione all’età.

L’epigenetica è funzionale a tutto questo: l’ambiente, lo stile di vita, le abitudini alimentari, lo stato emozionale mutano l’espressione genetica del nostro DNA. In pratica, il comportamento dei geni determina il nostro stato di benessere, attraverso la produzione di proteine e sostanze che regolano le funzioni del corpo umano.

L’alterazione delle sostanze prodotte a livello genetico si pone all’origine di numerose patologie, creando una predisposizione all’insorgenza delle stesse.

L’indagine svolta attraverso i test epigenetici può essere utile anche nel campo dell’ortopedia e degli stati infiammatori. Questi esami, assolutamente non invasivi, sono uno straordinario strumento per avere un quadro preciso dell’espressione dei nostri geni.

Ci permettono di trovare l’origine e studiare nuovi approcci terapeutici non solo farmacologici, ma anche comportamentali, volti a regolare l’espressione genetica per indurre l’organismo verso una condizione di benessere.

Alcuni dei principali test che potremmo valutare:

Test alimentari
Un protocollo d’indagine per individuare le criticità delle abitudini alimentari del paziente e le possibili sensibilità.

Test fecale
Indagine per rilevare la presenza di uno stato infiammatorio in atto.

BIA Test impedenziometrico
Esame non invasivo, che misura i valori di acqua intra ed extracellulare e consente di valutare la composizione corporea di massa grassa e magra.

Valutazione psicologica
Lo stato emozionale del paziente può influire in modo significativo anche sullo stato di salute generale.

Il quadro generale che emerge da questa serie di test fornisce utili informazioni per la formulazione di una diagnosi mirata all’origine del sintomo riportato dal paziente.

Medicina di Segnale

Attraverso la Medicina di Segnale, ideata dal dott. Luca Speciani, non mi limito a curare il sintomo, ma ricerco la causa di un segnale per riequilibrare il tuo stato di salute. Alimentazione e stile di vita diventano strumenti terapeutici da affiancare alle terapie ordinarie, limitando dove possibile l’uso di farmaci.

Di fatto, mediante molteplici modalità di segnale, il corpo comunica, anche a distanza, il proprio disagio. Il ginocchio, ad esempio, attraverso le sue numerose connessioni ascendenti e discendenti, mette in relazione disagi a partenza dallo stomaco, o dal fegato piuttosto che dai reni.

Riscontri che possono trovare conferme dalla medicina tradizionale cinese attraverso lo studio dei meridiani. Ecco perché una patologia degenerativa del ginocchio potrebbe trarre beneficio da un trattamento dietetico o da un riequilibrio della funzione intestinale. D’altra parte, squilibri posturali alla base di ingravescenti lombalgie possono originare da mal occlusioni dentarie o da disfunzioni del piede o della caviglia in esiti traumatici e non solo.

In questo network, ovviamente anche la mente riveste un ruolo di privilegio. Gonalgie senza un riscontro traumatico possono originare da momenti della vita vissuti in modo frustrante.

www.medicinadisegnale.it

Network del secondo parere

Come referente per il Friuli Venezia Giulia del Network dei medici del Secondo Parere, mi consulto trasversalmente con specialisti di varie branche, con cui collaboro per offrirti una seconda opinione su diagnosi controverse, o che non ti hanno soddisfatto pienamente.

www.networksecondoparere.it